domenica 9 settembre 2018

Lo zaino perfetto per la città

Buongiorno ai miei fidati lettori,
oggi ho intenzione di raccontarvi qualcosa di non convenzionale, sia per l'argomento principale del blog, sia per quanto di altro siete abituati a leggere qui.
L'anno scorso a Milano (dopo una accuratissima ricerca su internet), ho acquistato uno zaino della XD Design. Essendo il primo della futura serie, era anche l'unico modello e si chiama Bobby.
La principale caratteristica di questo zaino è di derivare da uno studio della ditta stessa, atto a renderlo praticamente inespugnabile!
Se volete, clccando qui, potete accedere alla campagna Kickstarter di questo ambizioso progetto, dove troverete tutta la storia molto ben spiegata.

Ecco l'oggetto della recensione
Tornando alla mia impressione, ho questo zaino da novembre 2017 e quindi mi sento pronto a descrivere in quali occasioni e perché è incredibilmente comodo!
Anzitutto partirei dalle sue dimensioni. Si tratta di uno zaino relativamente piccolo, ma dalla indossabilità eccezionale. Certe volte, se non lo appesantisco troppo, mi dimentico di averlo addosso, un po' perché ho seguito alla lettera diverse guide su WikiHow su come organizzare uno zaino, un altro bel po' perché la stessa XD Design ha realizzato uno studio accurato sulla distribuzione dei pesi al suo interno. Tanto per citare una cosa piuttosto insolita, se lo riempio correttamente... sta in piedi da solo senza cadere.
Prima di avere questo zaino, avevo un backpack della Champion di ottima fattura (infatti è stato il mio compagno giornaliero per più di 5 anni...) però tutto veniva stipato all'interno con i requisiti minimi di organizzazione interna.
Nella campagna Kickstarter, XD Design mette in luce, giustamente, le caratteristiche anti ladro, che non saprei descrivere meglio di loro, tuttavia questa è la parte e il motivo per cui si sceglie questo settore, quindi si è consapevoli e ci si affida a quanto dichiara la casa costruttrice.
Da questo punto di vista posso dire che se fossi un malintenzionato punterei su quella moltitudine di zaini provvisti di cerniere a vista magari mezze aperte...
Tornando al Bobby, si tratta di uno zaino sobrio, senza manie di protagonismo, nel mio caso è nero con una striscia catarifrangente verticale sul retro, due feritoie sulle pareti a loro volta riflettenti, quattro piccole strisce orizzontali anch'esse rifrangenti sulle spalline e i loghi XD Design sulle alette in basso sensibili ai fari.
Dettagli catarifrangenti sensibili ai fari delle auto
Al suo interno si trova una buona struttura per organizzare gli oggetti.
La struttura dello zaino, a sinistra c'è la parte che sporge verso l'esterno mentre a destra la parte aderente alla schiena.
Ad essere sincero il primo approccio è stato strano... ed essendo abituato diversamente ho trovato un po' di difficoltà a distribuire il contenuto, ma forse per la seconda volta dai tempi della scuola, torna utile preparare una lista di cose da inserire nello zaino. Questo atteggiamento crea un feeling con il prodotto, quindi lo metto tra i punti a favore.
La parte di zaino che sporge verso l'esterno è corredata dalle zone che vado a descrivere di seguito.
Nella parte alta c'è un ponte che ha tre funzioni: portapenne, astuccio con cerniera e vano porta oggetti ad accesso immediato.
Ponte con fibbia per 4 penne, astuccio con zip e tasca a gravità in evidenza
In basso ci sono due tasche dalla forma lineare ma un po' discutibile... c'è poco posto o troppo a seconda di come si organizzano, ma essendo morbide possono essere appiattite nel caso si preferisca non farne uso.
Ecco le tasche confinanti con il "Pavimento" dello zaino
Da uno dei due lati c'è una piccola tasca rotonda relativamente inutile, inoltre in una zona che indebolisce una funzione di sicurezza nell'apertura.
La piccola tasca rotonda, va bene per dei sacchetti o un piccolo cavalletto da selfie...
Passando alla parte aderente alla schiena si trovano due tasche, una per un notebook da 15" (il mio MacBook Pro da 15" early 2008 ci sta largo…) e l'altra per un tablet.
Parlando del tablet e non avendolo (ancora), mi sono basato su una recensione su youtube dove dicono che la tasca specifica accolga un 9,7" che risulterebbe già ingombrante senza custodia protettiva.
Se mai ne avrò uno, aggiornerò questo articolo dando le mie impressioni.
Tasca per Notebook in alto e per Tablet in mezzo
Già che siamo in questa area, si possono notare due alette con velcro e bottone.
Nelle foto precedenti avrete notato il loro negativo, specialmente evidenziato lungo la "pelle" della tasca rotonda, ebbene, queste alette consentono alla parte che sporge verso l'esterno di aprirsi solo di 30°.
Quindi, nel malaugurato caso che si abbia a che fare con un mago del borseggio che sia riuscito ad aprire lo zaino senza che ve ne siate accorti, il fatto che si apra solo di 30° è un ulteriore ostacolo ai suoi intenti.
Parlando di questo, c'è da segnalare che tutta la parte accessibile dall'esterno è anti-taglio, quindi in una gita in città affollate si può viaggiare relativamente sereni.
Zaino aperto a 30°
Per concludere ci sono ancora cinque tasche che sono atte ad accogliere passaporto, carte di credito o debito, smartphone o elettroniche varie e hanno la caratteristica di essere anti RFID.
Alcuni ladri tecnologici, non si disturberanno a rischiare contusioni, ma staranno semplicemente seduti in metropolitana o in corriera con il loro notebook a rubarvi i dati sensibili sui dispositivi elettronici che lo permettono. Grazie a questa tecnologia, questi ultimi rimangono al sicuro nello zaino.
Tasche anti RFID
Dall'alto le due tasche laterali ad accesso (relativamente) veloce dall'esterno, poi le due tasche nelle spalline utilissime per i biglietti dei trasporti pubblici e dietro, integrata nello schienale, una mega-tasca che torna utile per il passaporto o i documenti aerei che sono più o meno di quella dimensione.
Avrete notato la presa USB-A affianco alla tasca laterale destra!
Ecco l'altro motivo per cui ho comprato questo zaino! All'interno c'è un cavo USB-A che permette il collegamento di un Powerbank per far sì che il vostro smartphone sia sempre utilizzabile!
Cosa distingue questa presa USB esterna da quasi tutti gli altri zaini dello stesso tipo è che in caso di pioggia improvvisa rimane protetta dall'aletta, perché è nella parte interna! Questo per me è "IL" punto fondamentale quando si gira in città! A costo di essere l'unico acquirente ad evidenziare e mettere in primo piano questa funzione, vi assicuro che solo per questo il Bobby non ha rivali!
Per chi (come me) patisce la pioggia (soprattutto quando lo zaino è pieno di oggetti elettronici costosi), la stessa XD Design vende a parte il copri-zaino Bobby Raincover che con meno di €10 protegge al 100% il contenuto.

Ok, fatta la dovuta presentazione delle tasche e delle funzioni, vi racconto la mia esperienza diretta con lo zaino.
Milano, metropolitana verso Rho per andare in fiera. Parcheggio a Famagosta, ma la maggior parte di gente sale a Cadorna. Moltissimi appena entrano passano lo zaino dalla schiena al petto per paura che nella folla ci sia qualche malintenzionato. Io con il Bobby sono più rilassato, perché per aprirlo non dovrei indossarlo, le cerniere sono nascoste tra lo schienale e la maniglia e se fossi preoccupato potrei metterci un lucchetto (che ovviamente ho acquistato al Brico).
Maniglia generosa (comodissima anche per appendere lo zaino) e cerniere con fori per lucchetto
Scendo dalla metro e senza mettere mano al portafogli estraggo il biglietto da una delle due tasche che ci sono sulle spalline. Passo i tornelli ed inizio a percorrere i tappeti per raggiungere la fiera.
Mettiamo caso che non sia io che tutte le notti carico lo smartphone, oppure durante il tragitto abbia "ucciso" la batteria del fidatissimo iPhone 4 per cercare il ristorante per la sera sulle mappe e Tripadvisor… Nessun problema, estraggo il cavo Dock - USB-A che trova spazio nell'organizer che tengo nella tasca del tablet, lo collego alla presa esterna e allo smartphone e via, posso continuare ad usarlo tutto il giorno!
Arrivo in fiera e alla security mi fanno aprire lo zaino: lo sfilo, apro le cerniere, stacco i bottoni, apro i velcri ed ecco che si presenta tutto il suo contenuto spalancato a 90° o a 180°.
Le zip delle cerniere permettono l'apertura a 180°
In fiera mi hanno dato un documento da indossare, l'ho appeso a una delle due fibbie riposa-dita che sono sulle spalline, così non ci ho sudato sopra…
Un altro aspetto che non va dato per scontato è che lo schienale ha una struttura per la circolazione dell'aria e nella parte che non rimane a contatto con la schiena, hanno messo una fibbia un po' elastica adatta per appendere lo zaino alle maniglie dei trolley.
Struttura posteriore aerata e fibbia per trolley
Nelle fiere di solito lasciano cataloghi, deplian e piccoli gadget, se si è previsto di prenderne un po' la tasca porta notebook torna utile, magari quel giorno a malincuore lascio a casa le mie straordinarie cuffie per far posto agli oggetti...
Una cosa che da "difetto" diventa un pregio, essendo 45x30x16,5 cm sta sotto alla sedia del ristorante, la struttura è morbida, ma non deformabile, quindi da vuoto o da pieno è sempre uguale.
Una cosa che manca è uno o più punti di aggancio per bloccarlo alla sedia del ristorante o del tavolino del bar, la Solgaard ci aveva pensato (nello stesso periodo), ma la XD Design oltre ad essere esteticamente superiore, mi ha convinto molto di più e non me ne sto pentendo!

Quest'anno il Bobby mi ha accompagnato in viaggio tra Francia e Germania, dove ho avuto modo di scoprire tutte le sue peculiarità, tant'è vero che tra Lione, Strasburgo, Stoccarda e Costanza ho scritto buona parte di questo articolo dall'app Blogger sul fidatissimo iPhone 4 del 2011.

Tuttavia, qualche pecca c'è, una l'ho già detta, un lucchetto per bloccarlo a sedie o tavoli (devo dire che la XD Design nei progetti successivi l'ha integrato già dal Bobby Bizz), l'altra è questa…
Questi graffi non compromettono la funzionalità, ma l'estetica sì...
Per concludere direi che si tratti di un ottimo prodotto, costa circa €90, nel frattempo la XD Design ha creato modelli nuovi, ma il Bobby (attualmente rinominato Bobby Original) ne è il capostipite.
Ecco come riempio lo zaino, il notebook e la Visa in realtà non ci sono quasi mai, ma tutto il resto è il mio survival kit.
Se siete interessati all'acquisto c'è qualche negozio che lo tratta, va cercato un po' su Google, oppure lo vende direttamente il sito ufficiale XD Design, ma c'è anche il comodo link su Amazon.
Attenzione, ci sono parecchie imitazioni, la porta USB sotto l'aletta è una caratteristica unica di questo modello, stavo per caderci, al punto che ho preferito andare in negozio a Milano.

Alla prossima,
Dj500

Nessun commento:

Posta un commento

Non esitate a commentare, c'è sempre da imparare, mi serve per migliorare il blog!