martedì 25 febbraio 2014

I 10 album più importanti


Buonasera a tutti,
beh, dove è finito l'entusiasmo???
Il grande Ilario ha fatto una proposta a dir poco TRAVOLGENTE!
Cito contestualmente il Suo commento a Rock Parade:
Invito tutti a stilare una classifica dei 10 album più importanti della propria vita....compreso tu DJ 500. Ciao Ila.
Poi Anonimo ha cercato di istigare:
Ragazzi, sveglia!!!!!!!!! La domanda di Ilario ha fatto cadere tutti dalle nuvole oppure è finito l'interesse per questo blog?10 album importanti non necessariamente devono essere rock ma quelli che hanno segnato alcuni momenti importanti della nostra vita. Dai, raccontiamo qualche aneddoto della nostra vita legato ad un brano musicale giusto per dare un po' di vivacità e partecipazione.
A fronte di questo cosa potevo fare? Ho aperto il cassetto della memoria e ho riesumato quanto segue in ordine casuale:
  1. Adriano Celentano - Super best (1992) etichetta Clan Celentano - Questo CD contiene una raccolta di brani che hanno seguito ogni periodo della mia vita;
  2. 883 ‎– Nord Sud Ovest Est (1993) etichetta Free Records Independent - Mi riporta la memoria alle estati "spensierate" passate con i miei amici in campagna;
  3. Fabrizio De Andrè ‎– Creuza de mä (1987 anche se il CD è marchiato 1984) etichetta Ricordi - Decisamente è, sarà e rimarrà per sempre il CD più importante della mia vita! Ogni nuovo ascolto non è meno importante del precedente, non so neanche perché, ma è così, inspiegabilmente…
  4. Autori Vari - American happy birthday (1992) etichetta Butterfly music - Una straordinaria raccolta di pezzi che hanno segnato la storia della musica, il caso vuole che si tratti del secondo CD in ordine di acquisto (nel mio scaffale);
  5. Zucchero Fornaciari - Oro, incenso e birra (1989) etichetta Polydor - Mi riporta ai tempi della scuola e in un certo senso (anche se non ci corrisponde affatto) segna idealmente la fine del periodo, è tanto strano quanto assurdo, ma ogni volta che lo ascolto mi viene da pensare a quello, chissà perché…
  6. Gigi D'Agostino - L'amour toujours (1999) etichetta NoiseMaker - Non biasimatemi (parlo dei Rocchettari di prim'ordine), ma al mondo c'è la disco music e questo disco segna un cambiamento epocale, secondo me! A tre anni dalla nascita del Dj Mister Mix e dopo 18 di attività (Azz…) non è ancora tramontato!
  7. Vangelis - Reprise (1999) etichetta EastWest Records GmbH - Segna il periodo del militare, mi riporta allo straordinario negozio in cui l'ho acquistato e a bordo della Corsaro II su cui l'ho riprodotto tutte le volte che sono andato a trovare un mio compagno di camerata, che poi è passato volontario ferma breve;
  8. Lorenzo Jovanotti - La mia moto (1989) etichetta Mercury - Mi riporta alla località di campagna in cui ho passato la mia giovinezza, lo usavo come sveglia per i vicini che dopo pranzo erano soliti assopirsi sulla terrazza…
  9. Queen - Greatest hits II (1991) etichetta Parlophone - Rimane la raccolta più importante di tutta la mia vita, non esiste un periodo più lungo di sei mesi in cui non passi nel cassetto del lettore!
  10. The Chieftains - Water from the well (2000) etichetta BGM Classics - Ha spalancato le mie orecchie alla musica Irlandese, veramente un riferimento in tal senso!
Ok, credo di aver dato il mio contributo, ora lascio la "parola" ai Vostri commenti.

AGGIORNAMENTO al 28/02/2014

Ecco il commento del coautore dell'articolo su Rock parade. Visto che ha lanciato l'idea, merita il posto nell'articolo principale!


Questa è la mia lista......non è stato facile :

1) Images and Words 1992 (Dream Theater)
2) Moving Pictures 1981 (Rush)
3) Made In Japan 1972 (Deep Purple)
4) Van Halen I 1978 ( Van Halen )
5) Appetite for Destruction 1987 (Guns and Roses)
6) Back in black 1980 (AC-DC)
7) Alchemy 1984 (Dire Straits)
8) Live after Death 1985 ( Iron Maiden)
9) Vivid 1988 (Living Colour)
10) Passion and Warfare 1990 (Steve Vai)

Ciao Ilario.

P.s.: Ci tengo a ricordare il capostipite di questo articolo nella figura di Ilario! [Tutti i diritti riservati… a Lui]
P.s. 2: Non dimenticatevi di continuare a commentare Rock Parade...

9 commenti:

  1. I dieci album????
    Non è semplice, almeno per me, non saprei.
    Ci penso.

    RispondiElimina
  2. SELLING ENGLAND BY THE POUND (1973) - GENESIS

    1. Dancing with the Moonlit Knight
    2. I Know What I Like
    3. Firth of Fifth
    4. More Fool Me
    5. The Battle of Epping Forest
    6. After the Ordeal
    7. The Cinema Show
    8. Aisle of Plenty


    A NIGHT AT THE OPERA (1975) - QUEEN

    1. Death on two Legs
    2. Lazing on a Sunday Afternoon
    3. I’m in Love with my Car
    4. You’re My Best Friend
    5. ’39
    6. Sweet Lady
    7. Seaside Rendezvous
    8. The Prophet’s Song
    9. Love of My Life
    10. Good Company
    11. Bohemian Rhapsody
    12. God Save The Queen


    THE DARK SIDE OF THE MOON (1973) PINK FLOYD

    1. Speak to Me
    2. Breathe
    3. On the Run
    4. Time
    5. The Great Gig in the Sky
    6. Money
    7. Us and Them
    8. Any Colour You Like
    9. Brain Damage
    10. Eclipse


    HOTEL CALIFORNIA (1976) - EAGLES

    1. Hotel California
    2. New Kid in Town
    3. Wasted Time
    4. The Last Resort
    5. Life in the Fast Lane
    6. Try and Love Again
    7. Victim of Love
    8. Pretty Maids All in a Row
    9. Wasted Time


    THE DOORS (1967) - THE DOORS

    1. Break on Through
    2. Soul Kitchen
    3. The Crystal Ship
    4. Twentieth Century Fox
    5. Alabama Song
    6. Light My Fire
    7. Back Door Man
    8. I Looked At You
    9. End Of The Night
    10. Take It As It Comes
    11. The End


    THE RISE AND FALL OG ZIGGY STARDUST AND THE SPIDERS FROM MARS (1972) - DAVID BOWIE

    1. Five Years
    2. Soul Love
    3. Moonage Daydream
    4. Starman
    5. It Ain't Easy
    6. Lady Stardust
    7. Star
    8. Hang On to Yourself
    9. Ziggy Stardust
    10. Suffragette City
    11. Rock 'n' Roll Suicide


    EXODUS (1977) - BOB MARLEY

    1. Natural Mystic
    2. So Much Things to Say
    3. Guiltiness
    4. Heaten
    5. Exodus
    6. Jammin'
    7. Waiting in Vain
    8. Turn Your Lights Down Low
    9. Three Little Birds
    10. One Love


    LONDON CALLING (1979) - THE CLASH

    1. London Calling
    2. Brand New Cadillac
    3. Jimmy Jazz
    4. Hateful
    5. Rudie Can't Fail
    6. Spanish Bombs
    7. The Right Profile
    8. Lost in the Supermarket
    9. Clampdown
    10. The Guns of Brixton
    11. Wrong'em Boyo
    12. Death or Glory
    13. Koka Kola
    14. The Card Cheat
    15. Lover's Rock
    16. Four Horsemen
    17. I'm Not Down
    18. Revolution Rock
    19. Train in Vain


    PHYSICAL GRAFFITI (1975) - LED ZEPPELIN

    Disco 1
    1.Custard Pie
    2. The Rover
    3. In My Time of Dying
    4. Houses of the Holy
    5. Trampled Under Foot
    6. Kashmir

    Disco 2
    1. In the Light
    2. Bron-Yr-Aur
    3. Down by the Seaside
    4. Ten Years Gone
    5. Night Flight
    6. The Wanton Song
    7. Boogie with Stu
    8. Black Country Woman
    9. Sick Again


    THE VELVET UNDERGROUND & NICO (1967) - THE VELVET UNDERGROUND

    1. Sunday Morning
    2. I'm Waiting for the Man
    3. Femme Fatale
    4. Venus in Furs
    5. Run Run Run
    6. All Tomorrow's Parties
    7. Heroin
    8. There She Goes Again
    9. I'll Be Your Mirror
    10. The Black Angel's Death Song
    11. European Son

    Più meno rispecchiamo i miei artisti preferiti e ho scelto un album per gruppo, certo che sono rimasti esclusi ancora una marea di artisti importanti per me, alcuni qui di seguito:

    Deep Purple
    The Beatles
    The Beach Boys
    The Rolling Stones
    Jimi Hendrix
    Nirvana
    Van Morrison
    John Lennon
    Fleetwood Mac
    U2
    The Who
    Joni Mitchell
    Ramones
    Sex Pistols
    ............E tanti altri

    RispondiElimina
  3. Ok, ora ci provo io.
    1) ricordo bruttissimo di Made in Japan dei Deep purple. Avevo 6 anni e mio fratello ascoltava a tutto volume l'assolo di batteria, io ero coricato per terra e mi è venuto mal di stomaco. Con gli anni è diventato uno dei miei dischi preferiti
    2) Dire straits Making movies. Il bio primo 33 giri acquistato con i soldi regalati dalla zia Toscana. Sulla copertina ho una dedica di una mia carissima amica che non c'è più, si chiamava Magda
    3) Vasco Rossi: Vita spericolata. Avevo 16 anni ed ho un ricordo ancora vivo della sera in cui, ad una delle tante feste a casa di un'amica, io e Daniele con la bottiglia di birra in mano, cantavamo a squarciagola "Poi ci troveremo come le star…." Ciao Daniele….
    4) bando ai ricordi tristi, Police : Zenyatta mondatta, ricordo il mio amico G, in casa mia sotto al pianoforte, con l'orecchio attaccato alla cassa che cercava di capire chi tra noi due avesse ragione riguardo al ritornello di De do do do De da da da. Lui sosteneva che non dicevano De.
    5)Kiss: Un masked. Ricordi della mia giovinezza quando andavamo ad ascoltarlo da Obe, l'unico che poteva permettersi di acquistare i dischi
    6) AC/DC Back in black, uno dei pochi gruppi che ascoltavo da ragazzo sempre con il gruppo di fedelissimi all'heavy metal, G,Ro, L, Z e Pelle (con la e chiusa). Li ho ancora nel mio Ipod.
    7) Genesis, Abacab acquistato in 3^ media durante la gita a Verona (mi sa che c'era anche Ila)
    8) Mike Oldifield: a parimerito, Tubular bells, Crisis e Platinum.Nello stesso periodo, Alan Parson project: Eye in the sky. Non ho particolari ricordi ma mi piacciono ancora
    9) disco anni '80. Dal 1984 al 1987 è stata la musica che ha accompagnato ogni momento della mia vita. Durante quel periodo mi dilettavo a fare il DJ con il mio amico Renato nella discoteca Mixer club di Monesiglio. Bere gratis e F… a volontà.
    9) The manhattan transfer; Vocalese. Fantastica scoperta nel 1986 quando facevo il servizio militare, grazie ad un compagno di Altare
    10) George Benson, non ricordo il titolo ma dopo 8 anni mi sono sposato.
    Sicuramente ne ho lasciati da parte molti, ma questi sono gli album che hanno accompagnato quei momenti che per me sono indimenticabili.
    n.b. ho scritto G,L,Ro,Z non per rispetto della privacy ma perché all'epoca li chiamavamo così

    RispondiElimina
  4. Ho letto ora l'elenco di Enrico e devo per forza rispondere: Firth of Fifth UN CAPOLAVORO!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Noto con piacere che avere preso in considerazione il mio invito, complimenti anche per le scelte.......a parte gli 883....non me ne volere DJ ma ho sempre avuto un certo rigetto nei loro confronti , è solo questione di gusti.
    Nella mia classifica sono stato molto sintetico, cercherò di rifarmi a breve motivando le mie scelte .

    RispondiElimina
  6. 10) Passion and Warfare 1990 (Steve Vai) : Questo è stato l'album che mi ha fatto scoprire uno dei chitarristi più tecnici ed innovativi della storia del rock ,
    uno dei pochi a far parlare , nel vero senso della parola , la sua Ibanez 7 corde. Se prendete alcuni dischi di Frank Zappa
    dove lui ha suonato , sotto la voce "parti impossibili da suonare", troverete il suo nome.
    9) Vivid 1988 (Living Colour) : Il primo gruppo hard rock composto da soli afroamericani , questo album racchiude i miei 2 stili preferiti , Funky e Hard Rock.
    Quattro musicisti di altissimo livello per un album incredibile , dove anche i testi sono una colonna portante.........ascoltare " Cult of personality ".

    8) Live after Death 1985 ( Iron Maiden) : Da ragazzo ascoltavo questo album live con le cuffie immaginandomi di suonare dal vivo. oggi sono un pò cambiato
    ma il ricordo di quelle emozioni ha fatto si che questo album meritasse la posizione n°8 , non posso dire altro , gli Iron , per gli amanti di questo genere , sono
    la band più rappresentativa del panorama Heavy Metal mondiale.

    7) Alchemy 1984 (Dire Straits) : Ogni assolo di questo album è impresso nella mia mente , anche a distanza di anni riesco a cantare ogni nota riprodotta dalla
    chitarra di Mark Knopfler, non credo che sia un mio particolare dono ma la straordinaria capacità di questo formidabile chitarrista nel comporre brani che hanno
    lasciato un segno indelebile della mente e nel cuore di tutti gli appassionati di musica e non.

    6) Back in black 1980 (AC-DC) : Questo è stato il 3°album che ho acquistato , era il 1980 e mi ero innamorato del brano Back in Black che passava alla radio ,
    siccome in quel periodo non lavoravo ancora, avevo 12 anni, non potevo permettermi di acquistare dei dischi e quindi passavo le giornate ad ascoltare la radio
    nella speranza che mettessero dei brani di mio gradimento, l'unica emittente che passasse del hard rock in quel periodo era radio Fossano, con molta pazienza
    riuscivo a creare una compilation su cassetta nel giro di un mese, in quella compilation c'era anche Back in Black e You Shook Me All Night Long , siccome andavo
    avanti e indietro per ascoltare solo quelle , decisi di fare dei lavoretti per mio padre e guadagnarmi i soldi per acquistare l'album intero. Tutte le cose desiderate
    e sudate hanno un valore inestimabile, dopo 10 anni ho prestato il disco al mio amico Luca e non l'ho mai più visto.....non ho parole!!!!

    RispondiElimina
  7. 5) Appetite for Destruction 1987 (Guns and Roses) : Ho scoperto questo album tramite DJ television, passavano incessantemente il brano Sweet Child O' Mine,
    assolutamente il brano più celebre della band, ascoltando l'assolo finale di Slash sono rimasto folgorato. Nel 1989 ho cominciato a suonare il basso e , appena sono
    riuscito a mettere a frutto le mie lezioni di musica , ho deciso di tirarmi giù questo fantastico brano, con l'aiuto di alcuni miei amici ( Mario Z., Luca Z. Mauro S.)
    siamo anche riusciti ad abbozzarlo, chiaramente senza voce , ancora oggi sto cercando qualcuno in grado di cantarlo.

    4) Van Halen I 1978 ( Van Halen ) : Di questa band ci sono almeno altri 3 album importanti, uno di questi e"1984" dov'è contenuta la famosissima "Jump", ma io ho
    voluto premiare il loro primo grande omonimo dove sono contenute "Eruption" ,un autentica esplosione di suono potentissimo " Ain't Talkin' 'bout Love" ,
    un riff inconfondibile che delinea perfettamente lo stile di Edward Van Halen e la cover "You Really Got Me" dei The Kinks che è stata rifatta da moltissime band
    ma nessuna famosa come quella dei Van Halen. Penso che in questo album Eddie dia il meglio di se.

    3) Made In Japan 1972 (Deep Purple) : Finalmente siamo giunti al podio, non potevo tenere fuori questo album visto è stato l'inizio di tutto , le fondamenta del mio
    bagaglio musicale . Come avevo già spiegato nel blog Rock parade , i Deep Purple sono stati gli artefici della mia crescita nella metà degli anni 70, avevo da poco
    lasciato il biberon per cominciare a nutrirmi di riff e assoli mozzafiato, questa sana alimentazione mi ha accompagnato fino ad oggi facendomi crescere sano e forte.

    2) Moving Pictures 1981 (Rush) : E' difficile descrivere la forza di questa band composta da soli 3 formidabili artisti che hanno influenzato tutta la generazione
    futura di musicisti di altissimo livello. Ci sarebbero almeno altri 10 album dei Rush che potrebbero occupare questa posizione, ho scelto questo per il semplice
    motivo che racchiude i brani più rappresentativi e anche più celebri della band. Ho scoperto i Rush per caso nel 1986 mentre lavoravo in un officina dove si
    costruiva macchine industriali per musicassette, un cliente era venuto da noi per fare il collaudo della macchina appena acquistata, aveva portato con se uno
    scatolone pieno di cassette musicali tutte uguali da imballare , con stupore notai che la cassetta in questione era una compilation di heavy metal e hard rock ,
    dove si esibivano molti gruppi famosi per beneficenza, tra questi gruppi cerano anche i Rush con "Distant Early Warning", finalmente avevo trovato il gruppo perfetto,
    un misto tra Hard Rock e Progressive Rock contornato da una tecnica musicale incredibile, fino al 92 sono stati il mio gruppo preferito, dal 92 in poi lo sono ancora
    ma accompagnati dai............andiamo alla posizione 1.

    1) Images and Words 1992 (Dream Theater) : Dopo aver ascoltato i Rush non avrei mai creduto di trovare un'altra band che potesse soddisfarmi nello stesso modo,
    invece ecco i grandi Dream Theater. I meriti della scoperta di questa band è dovuta ad un personaggio che parte di voi conoscono, il grande Boccalatte , passava
    le giornate a cercare gruppi nuovi da far ascoltare a mio fratello, quando un bel giorno è arrivato con questo cd incredibile , non potevo credere alle mie orecchie,
    assoli di chitarra pazzeschi, riff di basso mozzafiato, batteria che riusciva ad eseguire tempi complicatissimi con la stessa semplicità che si usa a mangiare una caramella,
    per non parlare della voce incredibile del grande James LaBrie , senza tralasciare le parti di tastiera e pianoforte che facevano sembrare tutto un opera classica.
    In tutti questi anni i Dream hanno composto vere e proprie opere musicali , la loro tecnica è cresciuta, anche grazie al cambiamento di alcuni membri della band,
    ma devo dire che Imager and Word rimane il loro capolavoro per eccellenza.



    RispondiElimina
  8. Opinione finale : Oggi ci sono tantissimi grandi musicisti in giro per il mondo in grado di darmi ancora emozioni grandissime, questi che ho elencato hanno caratterizzato
    tutta la mia vita nelle varie fasi. Non credo che riuscirò ancora a provare la stessa scossa che ho provato ascoltando queste band, forse perchè sono cresciuto e non
    mi stupisco più di niente, l'esperienza insegna a distinguere un musicista che suona con il cuore da uno che vuole far vedere di essere bravo...........come disse Miles Davis a
    Dave Holland (uno dei contrabassisti più virtuosi del pianeta) " ricordati che sei un suonatore di basso "...... io mi sento un suonatore di basso, forse perchè non sono in
    grado di essere un virtuoso.

    CIAO A TUTTI.

    RispondiElimina

Non esitate a commentare, c'è sempre da imparare, mi serve per migliorare il blog!