sabato 23 febbraio 2013

Radi attiva, il progetto!


Correva l’anno 2007, in ufficio si stava parlando del più e del meno tra colleghi.
Uno di loro raccontava le vicissitudini della sua adolescenza e la storia suonava più o meno così:
< Ai tempi del film “Radiofreccia” (di cui consiglio a tutti la visione), Lui e dei suoi amici, hanno iniziato a procurarsi delle strane apparecchiature...
...con la spinta economica di alcune attività commerciali locali e la sede presso un Società di Mutuo Soccorso, hanno creato “Radio Spotorno Stereo” che per qualche anno ha diffuso la voce del mio collega e degli altri su un campo di copertura da Noli a Varazze.
Così, il Deejay Enrico-one (alias “grande amico e collega”) ha iniziato a cambiare i dischi, a parlare di musica e a fornire le notizie ai suoi concittadini (girano voci che esista un archivio “segreto” di musicassette dove si sente la sua voce di allora e la sua musica).
Col passare del tempo Enrico-one si è evoluto e ha cambiato nome trasformandosi in Riguti…
Dopo quattro anni di attività, la modernizzazione della società non ha più permesso alle radio libere di auto-gestirsi e le pesanti norme imposte dalle autorità locali hanno incentivato la chiusura di questo straordinario progetto. >
Sono passati circa vent’anni e proprio nel 2007 torna la speranza di poter comunicare con il pubblico.
Lo strumento che permette l’apertura delle nuove radio libere è internet tramite la Webradio.
Per il dj Mister Mix, ieri “era”, ma oggi “non è più un gioco da ragazzi”.
Allo stesso modo, per Riguti, il concetto di “pubblico” è ben diverso… da pochi chilometri di campo all’intero Pianeta, senza limiti di orario!
Se avete avuto la pazienza di leggere il lungo articolo della storia della vita del dj Mister Mix, potreste rammentare che le attrezzature di riproduzione e registrazione non mancano di certo.
Così è iniziato verbalmente e sulla carta un progetto “senza nome” che verso la fine dell’anno è diventato realtà!
Con l’iscrizione ad internet, Riguti è diventato Beccaby ed è così che il 17/11/2007 è nata la prima sessione di registrazione che ha avuto un effetto di commozione per il ritrovato Speaker radiofonico.
Di seguito un breve estratto della registrazione:


Come avrete notato c’è una serie di fastidiosi “clips” della voce, motivo per cui è stato necessario l’acquisto di un processore dinamico.
In effetti la successiva registrazione del 27/12/2007 è stata molto più professionale…


…nel frattempo è stato lanciato un sondaggio tra gli amici per il nome della radio e con la maggioranza assoluta (in quanto unico partecipante) il signor Chilabra ha forgiato l’etichetta Radiattiva che ha subíto una semplice variazione in Radi attiva.
Così grazie al software libero Gimp è nato il logo di Radi attiva e il concetto espletato da Beccaby che la nostra è una Radi e non una radio!

Avvalendosi della mancanza della “o” si è potuto deliberatamente scegliere di non registrare più nulla fino ad oggi, con la speranza da parte del dj Mister Mix di ripescare il progetto dal punto in cui era stato lasciato.
Firmato
DJ500